Napoli, figlio uccide la madre a coltellate nel centro della città: arrestato un 17enne

L’omicidio al culmine di una lite, probabilmente avvenuta, secondo le prime notizie, all’interno dell’abitazione

Un altro figlio che uccide un genitore. Pochi giorni dopo l’omicidio di Sesto San Giovanni, alla porte di Milano, un altro terribile delitto scuote il nostro Paese. Questa volta l’orrore è a Napoli dove ragazzo di appena 17 anni ha ucciso questa sera la madre a coltellate in via Rampe San Giovanni Maggiore, nel centro della città.

La donna aveva 61 anni. Secondo le prime ricostruzioni, l’adolescente, figlio adottivo, avrebbe aggredito la mamma al culmine di una lite, probabilmente iniziata all’interno dell’abitazione. Sul posto si sono recati gli uomini della Squadra Mobile e dell’ufficio Prevenzione generale della Questura di Napoli.

Leggi anche:  Ferisce la moglie con un martello: la crede morta, scappa e si suicida. Lei è grave ma non rischia la vita

L’omicidio sarebbe avvenuto al culmine di una violenta lite tra il ragazzo e la madre. A tal proposito sono giunte alle forze dell’ordine diverse segnalazioni da parte di vicini di casa, che hanno sentito i due litigare violentemente. Il tutto è avvenuto nella loro abitazione a rampe San Giovanni Maggiore, traversa di via Mezzocannone che conduce all’ingresso della Basilica di San Giovanni Maggiore, nel cuore del centro antico di Napoli. All’arrivo dei poliziotti la donna era già morta, il ragazzo è stato trovato ancora nell’abitazione. La sua posizione è al vaglio ma, secondo quanto si apprende, ci sarebbero pochi dubbi sulla dinamica di quanto accaduto.

Leggi anche:  Elena Del Pozzo uccisa dalla mamma a Catania, legale chiede perizia psichiatrica: “Non era in sé”

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

© 2022 Newsitaliane -