Donna uccisa a Rimini, arrestato il compagno: nella casa teatro del delitto trovato un bimbo di 6 mesi

5
Femminicidio a Rimini nelle prime ore del mattino. Una donna è stata uccisa a Bellariva: arrestato il compagno. A dare l’allarme i vicini di casa.

Una donna è stata uccisa questa mattina a Bellariva, quartiere nella zona marina di Rimini. Sarebbe stato il compagno a commettere il femminicidio. Sul posto sono intervenuti gli agenti della squadra mobile della polizia e il magistrato di turno. La vittima aveva 33 anni, l'uomo poi fermato per l'omicidio ne ha 47. Tutto è accaduto questa mattina verso le 8.30 in via Rastelli a Bellariva di Rimini.

Secondo le prime informazioni, la vittima sarebbe stata uccisa con un'arma da taglio in un appartamento di via Rastelli. A dare l’allarme alle forze dell’ordine sono stati i vicini di casa che hanno sentito le urla arrivare dall’appartamento. Questi avrebbero quindi bussato al campanello finché l'uomo ha aperto.

Leggi anche:  Trovata morta nella doccia dopo un mese: il suo cane in fin di vita le è stato vicino per tutto il tempo

La polizia intervenuta sul posto ha trovato nella casa teatro del delitto un bimbo di sei mesi. A quanto si apprende, il piccolo sta bene ed è stato preso in custodia. Sul posto è intervenuta anche la Scientifica.

Secondo le testimonianze dei vicini, i due avevano litigato per il figlio. La ragazza avrebbe avuto il tempo di urlare, di chiedere aiuto e di implorare al compagno di calmarsi. Ma lui avrebbe continuato a colpirla fino a ucciderla. Dopo l'omicidio l'uomo sarebbe uscito in strada sporco di sangue e avrebbe detto: "Il bambino sta bene. Ora lei non potrà più parlargli male di me". L'uomo è in stato di arresto per omicidio.

Leggi anche:  Bimbo di due anni precipita dal terzo piano di un palazzo: è gravissimo



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.