Maestra uccide bambina con l’acido all’asilo: “Piangeva troppo, volevo farla smettere”

4
Lisa, una bambina di 11 mesi figlia di un uomo italiano, è stata uccisa in un asilo di Lione: un’educatrice le ha fato bere acido muriatico per farla smettere di piangere. La donna ha confessato il delitto.

Una bambina di 11 mesi che frequentava un asilo a Lione è stata uccisa da una maestra che le ha fatto ingerire acido muriatico perché non voleva più sentirla piangere. La piccola era figlia di un uomo italiano – Fabio Bertuletti – ingegnere di 37 anni che si era trasferito nella città francese da Torre Boldone, in provincia di Bergamo, per motivi di lavoro.

La tragedia risale a mercoledì scorso, 22 giugno. L'omicidio di Lisa – questo il nome della piccola – è stato commesso da un’ausiliaria puericultrice di un asilo nido privato di Lione, città in cui Bertuletti  abita con la moglie Sophie, di un anno più grande. La bimba avrebbe compiuto un anno giovedì prossimo, 30 giugno. Secondo la procura di Lione, l'educatrice dell'asilo privato People & Baby arrestata per il delitto ha confessato di essere all'origine della tragedia.

Il padre della piccola Lisa

L'educatrice ha confessato: "Ho fatto tutto da sola"

La dipendente, una ragazza di 27 anni, ha riferito agli inquirenti di aver agito da sola: all’inizio gli investigatori hanno pensato a un’ingestione accidentale della sostanza tossica, poi la donna è crollata e ha ammesso che "esasperata dal pianto della bambina, prima l’ha cosparsa con un prodotto caustico (utilizzato per disostruire i lavandini, ndr), poi gliel'ha fatto ingerire". Lisa è stata quindi trasportata con la massima urgenza all'ospedali di Lione, dove i medici hanno fatto di tuto per salvarla. I loro tentativi tuttavia si sono rivelati inutili.

Le esatte cause della morte saranno determinate dall'autopsia; le indagini dovranno inoltre chiarire le circostanze del delitto, in particolar modo capire se c'è stata negligenza da parte del personale dell'asilo nell'omessa sorveglianza dei piccoli ospiti e del personale.

Il pm ha chiesto la detenzione temporanea della 27enne, portata davanti alla procura per essere incriminata per omicidio volontario di un minore di 15 anni. L'asilo nido People & Baby non ha riaperto nei giorni successivi alla tragedia. I funerali della piccola Lisa verranno celebrati mercoledì 29 giugno, un giorno prima del suo compleanno, a Lione.




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.