Tragico incidente al Mugello, è morto uno dei piloti coinvolti: aveva 34 anni

10
Incidente mortale sul circuito del Mugello durante le prove libere della Coppa Italia di motociclismo: un centauro di 34 anni muore dopo l’impatto, inutile la disperata corsa in elicottero in ospedale.

Il circuito del Mugello è stato nuovamente teatro di un incidente mortale durante una gara di motociclismo. Nelle prove libere in vista delle gare di Coppa Italia sul tracciato toscano due piloti sono stati coinvolti in brutto scontro. I soccorsi sono intervenuti immediatamente con il più grave dei due ragazzi trasferito in elicottero al vicino ospedale Careggi. Per il 34enne Davide Longhi però non c'è stato niente da fare: è infatti morto dopo qualche ora dall'arrivo nel reparto di Rianimazione del nosocomio fiorentino. Ancora ricoverato in gravi condizioni presso lo stesso policlinico di Firenze l'altro centauro di 39 anni coinvolto nello scontro in pista.

Leggi anche:  Chi è Nancy Pelosi e perché la sua eventuale visita a Taiwan genera conflitto tra Stati Uniti e Cina?

Filtrano prime indiscrezioni riguardo alla dinamica del fatale incidente con Longhi che avrebbe rallentato la propria andatura per far rientro nella corsia dei box venendo però centrato in pieno dall'altro pilota che sopraggiungeva a tutta velocità all'imbocco del rettilineo del traguardo. In seguito al violentissimo scontro entrambi i motociclisti sono caduti a terra.

A distanza di un anno dal tragico incidente che ha visto la morte del giovane centauro svizzero Jason Dupasquier durante le prove libere del GP d'Italia della Moto3 e quella del 59enne Stelvio Boaretto durante una gara del Trofeo Italiano Amatori dunque un'altra tragedia si verifica sul circuito del Mugello durante una competizione motociclistica. Questa volta a perdere la vita sull'asfalto dell'impianto toscano è stato il bergamasco 34enne Davide Longhi che, oltre ad essere un imprenditore nel settore della ristorazione, era un pilota esperto che teneva anche corsi per amatori sui circuiti di Misano e Cremona.

Leggi anche:  Alessia Pifferi ha partorito la figlia Diana in bagno: la storia triste della bimba uccisa dalla madre



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.