L’abbraccio di Michael J. Fox e Christopher Loyd: “Mia madre non voleva che facessi Ritorno al futuro”

Christopher Lloyd e Michael J. Fox, 83 e 61 anni, si sono dati appuntamento al Comic Con di New York per una reunion di Ritorno al futuro. I due attori hanno ricordato i vecchi tempi e J. Fox ha annunciato la recente perdita della madre.

Marty McFly e il dottor Emmet Brown si sono riuniti dopo quasi 40 anni dal successo di Ritorno al futuro. Christopher Lloyd e Michael J. Fox si sono incontrati al Javit’s Centre di New York dove si è svolto il festival Comic Con per parlare delle avventure della saga che ha donato loro ruolo leggendari. È stata l'occasione per raccontare qualche aneddoto dei vecchi tempi e per Michael J. Fox quella di annunciare la recente morte della madre.

Christopher Loyds conserva ancora una maglietta del set

Salendo sul palco del Comin Con, i due attori hanno emozionato e fatto rivivere il sogno a tutti i fan dell’iconica saga di avventure fantasy. “Lavorare con Chris è stata la parte migliore di questo film”, ha fatto sapere Michael J. Fox, 61 anni, “perché è semplicemente geniale”, ha detto a proposito del vincitore di un Emmy Christopher Loyds, oggi 83 anni. Entrambi hanno concordato sulla “chimica immediata” scattata tra loro sul set. In un momento divertente sul palco, è stato chiesto agli attori se avessero conservato qualcosa dai set del film e Loyds ha ammesso di avere ancora una maglietta che arriva dal set del terzo film.

Michael J. Fox ha recentemente perso la madre

Proprio in occasione del festival. Michael J. Fox ha fatto sapere di aver perso la madre, morta lo scorso 24 settembre all’età di 92 anni. L’attore ha voluto sdrammatizzare la triste notizia raccontando un aneddoto divertente su quando la madre non voleva che negli anni ’80 girasse contemporaneamente Family Ties di giorno e Ritorno al futuro, la sera. “Avevo 23 anni, l’ho chiamata e le ho detto: ‘Vogliono che faccia questo film prodotto da Steven Spielberg, ma dovrò farlo di notte’. Lei mi ha detto ‘Sarai troppo stanco’”. Così accettò il lavoro. "Fino ad oggi, beh fino a due settimane fa, mia madre ha sempre pensato che per me fare Ritorno al futuro fosse una pessima idea. Adorava il film ma, aveva ragione, mi sono stancato".


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *